Valentina Parma

Valentina Parma

Le 5 migliori piante per interni. Una guida pratica per una casa tutta verde.

Qui sul blog di ECOMIND di piante ne avevamo già parlato in sede di piccoli terrari fatti a mano. 

Ma ora che le temperature si stanno abbassando mentre andiamo in contro all’autunno, non dobbiamo perderci d’animo. Chiunque può avere qualche bella piantina in casa e, con qualche piccolo accorgimento, farla vivere anche per molto tempo. 

Ma non tutte le piante sono uguali tra di loro. Vediamo quali sono le migliori nelle condizioni più avverse in fatto di condizione luminosa e di temperatura. 

Contenuti

1. Piante da appartamento: una premessa

Non servono molte spiegazioni, avere anche una sola pianta all’interno di uno spazio abitativo, o qualsiasi altro spazio con le finestre chiuse per la maggior parte del tempo, cambia percettibilmente il nostro modo di vivere in quello spazio. 

Se da un lato è la scienza a confermarcelo, come nel famoso studio del 1989 fatto dalla NASA riguardo alla capacità, di alcune piante particolari, di assorbire dei gas nocivi nell’aria che respiriamo come il Benzene, la Formalina o il Cloro, gas che possono essere nocivi per noi umani e tanto quanto per i nostri amici a quattro zampe. Da un altro lato bisogna ammettere che non è un segreto l’effetto positivo che può avere sulla mente umana la presenza di piante nell’ambiente in cui ci si trova. Così come è possibile provare una sensazione di benessere quando facciamo una camminata in mezzo alla natura, allo stesso modo, in maniera ridotta, avremo effetti positivi sulla salute e sull’umore grazie alla presenza di piante nell’ambiente che ci circonda.  

Ma quali sono gli effetti positivi e tangibili di un ambiente provvisto di qualche pianta?

2. Una Lista dei Benefici

  • PURIFICAZIONE DELL’ARIA: Le piante purificano l’aria, certo non fanno lo stesso lavoro di un vero e proprio purificatore dell’aria industriale, in tal caso dovresti tappezzare casa di piante, però un aiutino lo danno. 
  • CROMOTERAPIA: Le piante rilassano la mente grazie al colore verde, c’è chi ci crede c’è chi non ci crede, si chiama Cromoterapia, e certi colori hanno un impatto sulla mente umana, il verde nelle sue tonalità naturali è rilassante per il nostro cervello. 
  • EFFETTO SULL’UMORE: Le piante ci regalano una forte liberazione dallo stress, ma anche una grande soddisfazione, sia nel momento in cui facciamo giardinaggio, sia quando le vediamo crescere e germogliare. 
  • L’UMIDITà NELL’ARIA: Adatte a tutte quelle persone che stanno attente alla propria salute respiratoria, quel pochino di umidità in più non farà di certo male, soprattutto nella stagione dei raffreddori o delle allergie. 

3. Le piante raccomandate:

  • EDERA: Pianta rampicante e infestante, ideale per delle soluzioni di design in casa, per chi vuole ricoprire delle pareti, spazi poco luminosi o creare composizioni verdi. L’edera è una pianta delle più resistenti, si adatta praticamente a quasi qualsiasi condizione di luce e umidità, riesce a prosperare anche a fronte di pochissime cure. Se ti dimenticherai di bagnarla per un po’ non ne soffrirà. Ottima per purificare l’aria, ricordati solo di tagliarla e regolarla di tanto in tanto.  
  • ZAMIOCULCAS: Pianta che arriva dalle zone più torride dell’Africa, dalla crescita lenta e dalle bellissime foglie verde scuro lucido. Questa sembra essere la pianta più adatta anche ai pollici meno verdi. Un’ambiente casalingo anche senza luce diretta, ma senza correnti d’aria fredda, sono le condizioni necessarie per la Zamioculcas. Necessita di stare in un vaso dal terriccio molto drenante, per poter prosperare a lungo, poche bagnature saranno l’ideale per lei. Se decidi di rinvasarla (al massimo una volta ogni 2 o 3 anni) fai attenzione a trattare con molta cura le radici bulbose, se vengono rovinate la pianta morirà sicuramente in breve tempo.
  • POTHOS: Pianta verde tipicamente sud tropicale e australiana, è un must dell’arredamento di interni. Anche questa pianta non vuole particolari attenzioni, con poche bagnature e una buona esposizione luminosa, (ma mai diretta), il Pothos è una pianta che regala grandi soddisfazioni crescendo anche molto velocemente. Questa pianta incredibilmente resistente, si presta molto bene alla propagazione per talea, ma ricordati di farla vivere in un vaso anche piccolino, detesta stare in vasi troppo grandi. Il Pothos può resistere qualche giorno senza essere bagnata, ma ama venire nebulizzato spesso sulle foglie amando i climi umidi.
  • PEPEROMIA: Pianta verde dalle foglie carnose e ricadenti, pur non appartenendo alla famiglia delle piante grasse, puoi anche trattarla come tale. La peperomia, infatti, non soffrirà le poche bagnature, insieme ad un clima sempre sopra ai 15 gradi e una buona luminosità potrà godere di una vita prolungata. Ricordati in ogni caso che la Peperomia può ama soluzioni luminose anche di mezz’ombra, ma mai in nessun caso la luce dovrà essere diretta.
  • FELCE: Pianta endemica e coriacea che tipicamente vive al di sotto delle chiome degli alberi più alti, quindi non soffre la mancanza di luce anche nei periodi invernali. Ama il caldo e soprattutto l’umidità, va bagnata ma sempre senza esagerare. Pianta dal colore verde brillante particolarmente adatta a ripulire l’aria. Ideale per l’ambiente del bagno o della cucina. Si adatta a qualsiasi condizione luminosa, la felce oltre ad essere perfetta per arredare è anche un grande alleato in fatto di pulizia dell’aria di ambienti interni. 

3.1 Tutto quello che avresti sempre voluto sapere e non hai mai osato chiedere al tuo florovivaista:

Subito dopo aver visto perché avere delle piante negli spazi in cui viviamo e quali sono le migliori piante che si adattano anche alle condizioni più estreme, vogliamo fare una breve lista di raccomandazioni e consigli. Cercheremo di rispondere alle domande più comuni per chi si approccia per la prima volta alla cura di una piantina, ma anche per chi è da un po’ che tenta di rianimare le proprie piante non sapendo dove sta sbagliando. 

ACQUA:

  1.  Non bagnare troppo spesso la tua pianta. Questa è una grande legge che vale sempre per qualsiasi pianta. Non farti assalire dalla paura di non accudire abbastanza la tua pianta. Fidati, bagnala solo e soltanto quando il terreno sarà davvero asciutto inserendo il dito per provarne l’umidità, nel dubbio aspetta un giorno. 
  2. La regola generale per la frequenza delle bagnature è: In estate, se la pianta sta all’esterno o esposta per molte ore al sole, bagna anche ogni giorno, in inverno e in generale con le piante al chiuso bagna solo quando è davvero necessario, anche meno di una volta a settimana (in caso di piante grasse si parla di 1 volta al mese).
  3. Per capire quanta acqua è abbastanza quando la bagni, versa l’acqua fino a che non la vedi uscire dai fori sotto al vaso e poi manualmente scola l’eccesso. 
  4. NON bagnare mai la tua pianta durante le ore diurne, soprattutto se si tratta di una pianta che vive, anche solo per poche ore, alla luce diretta del sole, lo stesso vale per le nebulizzazioni, così facendo brucerai la tua pianta. 

TERRA :

  1. Ricordati dalla primavera all’estate di dare il concime (liquido o solido) regolarmente ogni settimana alle tue piante, in inverno basterà anche solo una volta ogni tre mesi circa.
  2. I vasi in terracotta o in materiale naturale sono perfetti per evitare i ristagni idrici e per far respirare il terreno, se non puoi aver un vaso simile, qualsiasi vaso in materiale plastico andrà bene, controlla però che abbia abbastanza buchi per permettere all’acqua di uscire. 
  3. Conosci la tua pianta, e conosci il terreno in cui la metterai. I terricci possono essere torbosi, sabbiosi, argillosi, basici, acidi, e così via. Prima di scegliere la tua prossima pianta informati, Conoscere il suo terreno preferito ti sarà di grande aiuto. 

LUCE E CALORE:

  1. Fai adattare le tue piante alla posizione in cui si trovano, non spostarle frequentemente o ne soffriranno. Salvo quando con l’arrivo della brutta stagione le dobbiamo spostare all’interno e verso una fonte luminosa. 
  2. Le piante si adattano tutte bene nella nostra fascia climatica mediterranea. Cerca di non farle mai stare sotto i 15 o i 10 gradi, portale all’interno o coprile con i tessuti apposta potrebbe essere la soluzione per farle passare l’inverno serenamente.
  3. Se vuoi investire per la tua pianta e sai che non hai la possibilità di tenerla in un ambiente esterno e ben illuminato, cerca online per le lampade a Led apposta per la crescita delle piante, ne esistono veramente di tantissimi tipi, certamente troverai quello più adatto per la tua pianta. 

PER FINIRE:

  1. Taglia le foglie ingiallite che stanno morendo e rubano energia alla pianta. Non ti preoccupare a tagliare rami o a potare strategicamente parti delle pianta. Specialmente con l’arrivo della primavera togli le parti seccate, per dare spazio a una nuova ricrescita.
  2. Controlla spesso se nel vaso o sulle foglie sono presenti funghi o parassiti. Raccogli e butta le foglie morte e cadute, queste sono il bersaglio perfetto per insetti e altri infestanti. Un’ ottima soluzione per proteggere la tua pianta ad impatto zero è creare una soluzione da nebulizzare con Olio di Neem e Sapone nero, (1,5 Ml e 3Ml per ogni 500 Ml di acqua) da nebulizzare quando non c’è più la luce solare, creerà una barriera protettiva per le tue piante.
  3. Calcola che ogni pianta è diversa dalle altre, informati sia online sia con il tuo fiorista su cosa puoi fare per soddisfare le sue specifiche necessità, ma ancora più, affidati alla pratica e all’esperienza che acquisirai man mano, una piantina alla volta. 

4. Videografia - Bibliografia

Se la tua voglia di giardinaggio in versione casalinga non è che all’inizio e hai voglia di conoscere altre nuove fonti, ecco qui alcuni dei canali preferiti di ECOMIND in fatto di giardinaggio

CONCLUSIONE

Vuoi rendere la tua casa più verde, ma non sai a chi rivolgerti? Considera i negozi di bricolage e fai da te, le grandi catene di distribuzione per i tuoi acquisti, ma dai valore anche ai rivenditori locali! 

Un vivaio o un florovivaista, come un piccolo fiorista sicuramente ti sapranno consigliare al meglio riguardo a cure, segreti e attenzioni speciali per le tue nuove piante che non troverai da nessun’ altra parte.

Se questo articolo ti ha appassionato, se stai cercando spunti creativi e idee brillanti su come rendere la tua vita un po’ più VERDE, SOSTENIBILE ed ECOLOGICA, seguici qui sul sito di Ecomind e su tutti i nostri social !

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su email
ECOMIND ©    P.IVA: 02565770225
Pagamenti sicuri con:
paypal
mastercard
maestro
×

Carrello

Grazie per esserti registrato/a!

Ti abbiamo inviato una mail 📩

(controlla tra qualche minuto)

Il tuo codice sconto è:

ECO10

SCONTO 10%

Inserisci la tua mail per ottenere uno
sconto dedicato! 🎁